Regolamento Generale SIRM

Regolamento Generale SIRM

Documenti
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

Versione approvata dall'Assemblea Generale Ordinaria – Montecatini (PT), 11 novembre 2016

 

Soci e Membri Art. 1

La domanda per diventare Socio della S.I.R.M. va rivolta al Presidente. Possono diventare Soci Ordinari i laureati in medicina e chirurgia specialisti o specializzandi (assistenti in formazione) dell'area radiologica, previa presentazione di almeno due Soci Ordinari, e versamento della quota annuale. Possono diventare Membri Aggregati i laureati in medicina e chirurgia, non specialisti dell'area radiologica, o cultori della materia previa presentazione di un curriculum. Possono diventare Membri Sostenitori coloro che, incluse le imprese commerciali, hanno interesse a sostenere le attività istituzionali della S.I.R.M. Il Consiglio Direttivo delibera l'accettazione come Socio Ordinario o come Membro Aggregato o Sostenitore ed ha effetto immediato. E' fatto obbligo di notifica delle domande nella prima Assemblea successiva alla data di presentazione della domanda. I Soci Emeriti sono scelti tra i Soci Ordinari che siano stati particolarmente benemeriti verso l'Associazione I Membri Onorari sono scelti tra le personalità che, in Italia e all'estero, si siano particolarmente distinte, arrecando con il proprio impegno, benefici alla collettività, o che abbiano contribuito alla diffusione ed affermazione delle Scienze Radiologiche Con le eccezioni di quanto al successivo art.7, esercitano elettorato attivo i Soci Ordinari in regola con il pagamento della quota associativa almeno 40 gg prima del giorno delle elezioni ed i Soci Emeriti.

 

Art. 2

L'iscrizione e l'appartenenza all'Associazione obbligano il Socio ed il Membro ad accettarne lo Statuto, i Regolamenti ed il Codice etico, nonché al pagamento della quota stabilita dall'art. 23 dello Statuto, così come stabilito in via esclusiva dal Consiglio Direttivo. Il Consiglio Direttivo determina l'importo della quota associativa annua per i Soci Ordinari, Membri Aggregati e Membri Sostenitori. Ai Soci Ordinari oltre il 70° anno di età, chiamati Soci Seniores, od ai Soci Ordinari fino al 33° anno, chiamati Soci Juniores, il CD può stabilire una quota associativa agevolata. Lo specializzando, o assistente in formazione, iscritto al primo e secondo anno alla scuola di specializzazione in radiodiagnostica ha l'iscrizione gratuita alla S.I.R.M. Il Socio Emerito ed il Membro Onorario non sono tenuti al pagamento della quota associativa. Il Socio che intenda dimettersi deve informare la Presidenza per lettera raccomandata. Tutti i Soci che non avranno rinnovato l'iscrizione entro il 31 marzo saranno considerati morosi; ai Soci morosi verrà sospeso l'inoltro della stampa Societaria e sarà inibito l'accesso ai servizi societari. Se entro il 30 giugno i Soci morosi non risolveranno la situazione debitoria s'intenderanno decaduti.

 

Art. 3

Tutti i Soci ed i Membri ricevono, oltre ai prodotti dell'attività editoriale della società, tutte le pubblicazioni che il Consiglio Direttivo ritenga opportuno distribuire.

 

Art. 4 - Criteri per la proposta e nomina dei Soci Emeriti e dei Membri Onorari

4.1 I Soci Emeriti sono scelti di norma dal CD su proposta dei Gruppi Regionali e/o delle Sezioni di Studio Ogni Gruppo/Sezione potrà proporre un nominativo fino a 500 iscritti, due fino a 1000 iscritti, 3 oltre i 1000 iscritti. Il nominativo dovrà essere indicato con una delibera motivata del Comitato Direttivo del Gruppo/Sezione proponente. Il Consiglio Direttivo SIRM si esprimerà attraverso una votazione a scrutinio segreto; ogni membro con diritto di voto potrà esprimere fino a cinque preferenze e saranno designati soci emeriti i 5 nominativi che avranno ottenuto più voti. A parità di voti ottenuti sarà utilizzato il criterio dell'anzianità anagrafica. Sono criteri preferenziali per l'attribuzione del titolo di Socio Emerito: a) Radiologi che hanno cessato di esercitare la professione e nello svolgimento della propria attività si siano particolarmente distinti per le loro qualità umane e professionali, ed hanno particolarmente contribuito alla affermazione ed alla diffusione della Diagnostica per Immagini. b) Radiologi che hanno interrotto la propria attività per ricoprire altri incarichi utili per la collettività e che arrecano prestigio alla S.I.R.M. c) Radiologi che, durante la propria attività, hanno profuso impegno e dedizione per la S.I.R.M. contribuendo al miglioramento della Società ed alla sua affermazione in ambito scientifico e professionale. Il Presidente della SIRM ed il Presidente del Congresso Nazionale sono designati Soci Emeriti alla scadenza del loro mandato. L'attribuzione del titolo di Socio Emerito deve essere notificata all'Assemblea 4.2 Il titolo di Membro Onorario viene conferito dal Presidente della S.I.R.M., previa approvazione del Consiglio Direttivo. La richiesta di attribuzione del titolo di Membro Onorario può essere presentata da un Socio della S.I.R.M. previa approvazione del Comitato Direttivo del Gruppo Regionale e/o della Sezione di Studio di appartenenza, e deve essere inoltrata al Presidente della S.I.R.M. almeno 6 mesi prima del Congresso Nazionale. Al momento della presentazione della richiesta il Socio proponente deve indicarne in maniera dettagliata le motivazioni e fornire il curriculum vitae del Candidato. Il Diploma con la motivazione verrà conferito dal Presidente della S.I.R.M., di norma, nell'ambito del Congresso Nazionale o in occasione di manifestazioni scientifiche di particolare rilievo internazionale, senza oneri per la Associazione. In tale occasione, i Membri Onorari possono essere invitati a tenere una lettura magistrale. Sono criteri preferenziali per l'attribuzione del titolo di Membro Onorario: a. Radiologi di origine italiana, che svolgono la propria attività all'estero e che con la loro opera hanno onorato la Nazione di provenienza. b. Radiologi non italiani, che per meriti scientifici e professionali, autori di pubblicazioni scientifiche di particolare rilievo, abbiano contribuito alla diffusione, evoluzione e affermazione della Diagnostica per Immagini. c. Radiologi o altre personalità, italiane e non, che abbiano contribuito a rafforzare l'immagine e la presenza della S.I.R.M. in ambito internazionale. d. Personalità che per le loro qualità si siano particolarmente distinte, arrecando con il proprio impegno benefici alla collettività. L'attribuzione del titolo di Membro Onorario deve essere notificata all'Assemblea.

 

Art. 5 Consiglio Direttivo - Elezioni

5.1 Candidature

Le candidature alle cariche elettive del Consiglio Direttivo ed alla carica di Presidente Eletto debbono essere inviate al Presidente, attraverso la segreteria S.I.R.M., almeno 5 mesi prima della Assemblea Generale Ordinaria. La segreteria, entro i successivi 7 giorni lavorativi, verificati i requisiti di eleggibilità e la compatibilità, le comunicano al Presidente, che dà mandato di pubblicizzarle utilizzando il sito WEB della S.I.R.M.; esse saranno riportate, con congruo anticipo, e con i relativi programmi, anche sulla stampa Societaria.

5.2 Modalità di votazione

Hanno diritto al voto i Soci Ordinari in regola con il pagamento della quota associativa entro il 40° giorno precedente la data di apertura dell'Assemblea Generale Ordinaria ed i Soci Emeriti. Per i nuovi Soci è peraltro necessaria la preventiva ratifica dell'iscrizione da parte del Consiglio Direttivo. Sono previste due modalità di votazione: il primo tipo di votazione si verifica nel corso dell'Assemblea Generale Ordinaria utilizzando la scheda predisposta per il funzionamento del seggio elettorale; la seconda modalità si riferisce alla votazione decentrata in sede regionale. In quest'ultimo caso i Soci utilizzano le schede elettorali, complete di fustella staccabile, fatte pervenire, da parte della Segreteria SIRM tra i 180 e 60 giorni precedenti in base alla data dell'Assemblea Generale Ordinaria, ai Presidenti dei Gruppi Regionali da parte della Segreteria S.I.R.M. Ogni Presidente di Gruppo Regionale indice una o più riunioni elettorali, preferibilmente in sedi geograficamente diverse della propria regione, entro e non oltre il 40° giorno precedente la data dell'Assemblea Generale Ordinaria nel corso delle quali viene costituito un seggio presieduto dal Presidente o dal Vice-Presidente del Gruppo regionale e composto da un altro componente del Comitato Direttivo del Gruppo regionale e da un Socio iscritto alla S.I.R.M., identificati dal Comitato Direttivo del Gruppo regionale che provvederà anche a dare adeguata informazione del calendario delle riunioni elettorali ai Soci della regione e ai candidati. Sulla fustella il Socio votante riporterà cognome, nome e indirizzo e tali dati, a seguito di identificazione formale, verranno autenticati dal Presidente del seggio che garantirà la riservatezza di tutte le operazioni. Il Presidente del Gruppo regionale, entro il termine comunicatogli dalla Segreteria SIRM in base alla data di svolgimento dell'Assemblea Generale Ordinaria, avrà cura di trasmettere al Notaio indicato dalla S.I.R.M., secondo le modalità opportunamente comunicate dalla Segreteria S.I.R.M. tutte le schede votate. Per le operazioni elettorali l'Assemblea provvede alla costituzione di un Seggio i cui componenti sono eletti dall'Assemblea Generale Ordinaria a maggioranza relativa fra i Soci presenti aventi diritto al voto, con esclusione dei Candidati e di coloro che ricoprono, all'atto della votazione, una delle cariche con diritto di voto in seno al CD SIRM. Il Seggio aprirà dopo la sua costituzione. Il Seggio funziona ad orari stabiliti per un tempo congruo funzionale, allo scopo di permettere al maggior numero di Soci presenti di esprimere il proprio voto. Il Presidente del Seggio, prima di dare inizio alle operazioni di voto riservate ai Soci, autorizza il Notaio o persona da Egli delegata a inserire nelle urne le schede a Lui pervenute dopo che Egli ne abbia garantito la legittimità presentando altresì l'elenco nominativo dei votanti in sedi decentrate. I Soci il cui voto in sede decentrata sia stato dichiarato non legittimo non saranno riammessi al voto nell'Assemblea Generale Ordinaria. Alla chiusura delle votazioni tutte le schede vengono scrutinate; in caso di parità di voti, risulta eletto il candidato da più lungo tempo iscritto alla S.I.R.M. ed in caso di ulteriore parità il più anziano. Compiuto lo scrutinio, il Presidente del Seggio Elettorale consegna il verbale al Segretario Amministrativo. Qualora in sede di votazione per le cariche Sociali non fosse possibile, per una qualsiasi circostanza, addivenire alla elezione del Presidente, verrà effettuata una nuova consultazione elettorale straordinaria, che dovrà avvenire con procedure analoghe entro i sei mesi successivi. Se il Presidente Eletto, per qualunque motivo, non potesse assumere la carica di Presidente all'inizio del mandato, resterà in carica, fino all'espletamento di elezioni successive, il Presidente uscente. Su delibera del Consiglio Direttivo è consentito, in alternativa alle modalità sopra citate, il voto elettronico con modalità certificate (es. CINECA), che garantiscano la massima riservatezza, autenticità e non ripudio. Entro un mese dal suo insediamento, il Presidente dovrà convocare il nuovo Consiglio Direttivo, al quale potranno essere aggregati:

- il presidente uscente, che viene denominato Past-president, senza diritto di voto;

- il vice-segretario amministrativo, scelto tra i soci SIRM, nominato dal Consiglio Direttivo, in accordo col presidente eletto, senza diritto di voto.

 

5.3 Inizio e durata delle cariche di Presidente e Consiglieri Per il Presidente la carica ha la durata di due anni ed il mandato inizia il 1.1 dell'anno seguente l'elezione del nuovo Presidente Eletto, che gli subentra nel ruolo nella stessa data. Il Presidente resterà in carica fino al 31.12 del secondo anno. Per il Presidente Eletto la carica ha la durata di due anni ed il mandato inizia al 1.1 dell'anno seguente all'elezione e termina al 31.12 del secondo anno, quando assume la carica di Presidente. Per i 12 Consiglieri (eletti in sei ogni biennio) la carica ha la durata di quattro anni ed il mandato inizia al 1.1 dell'anno seguente all'elezione e termina al 31.12 del quarto anno.

NORMA TRANSITORIA Tale modalità di inizio delle cariche sociali si attua a partire dal 2017. Di conseguenza il Presidente del biennio 2014-2016 resta in carica fino al 31 dicembre 2016. Il Presidente Eletto mantiene la carica fino al 31 dicembre 2016 e diventerà Presidente a far data dal 1 gennaio 2017. Il Presidente Eletto, scelto con le procedure elettorali che si concluderanno durante il Congresso Nazionale SIRM 2016, assumerà la carica di Presidente Eletto a far data dal 1 gennaio 2017.

I Consiglieri eletti con mandato quadriennale per il 2012-2016 rimarranno in carica fino al 31 dicembre 2016. I Consiglieri che saranno eletti con le procedure elettorali che si concluderanno durante il Congresso Nazionale SIRM 2016, assumeranno la carica a far data dal 1 gennaio 2017

 

Art 6 Consiglio Direttivo - Composizione e Funzionamento

Oltre ai componenti previsti dallo Statuto, nelle riunioni del Consiglio Direttivo devono essere convocate almeno due volte l'anno, salvo quanto previsto da specifici protocolli d'intesa, senza diritto di voto e per la durata del loro mandato, le seguenti figure istituzionali: - un rappresentante dei professori ordinari di Radiologia, nominato dal Collegio dei Professori;

- il Presidente del Sindacato Nazionale Area Radiologica (S.N.R.), se iscritto alla S.I.R.M.; - il Segretario Amministrativo; - il Direttore delle attività editoriali; - il Direttore della Rivista "Il Radiologo"; - il Coordinatore del Collegio dei Dirigenti ospedalieri iscritti alla S.I.R.M.; - il Coordinatore del Collegio dei Liberi Professionisti iscritti alla S.I.R.M.; - il Coordinatore della Commissione ECM; - l'eventuale Rappresentante dell'«area radiologica» nel Consiglio Superiore di Sanità, se specialista in Radiodiagnostica e se iscritto alla S.I.R.M. Se il rappresentante non è specialista in Radiodiagnostica, può partecipare alle riunioni del Consiglio Direttivo su invito del Presidente. - il Presidente del Congresso Nazionale immediatamente successivo o, da questi delegato, il Presidente del Comitato Scientifico o il Segretario Generale. Le riunioni del Consiglio Direttivo si possono svolgere anche per audioconferenza o videoconferenza, alle seguenti condizioni di cui si darà atto nei relativi verbali: a) che sia consentito al Presidente della riunione di accertare l'identità degli intervenuti, regolare lo svolgimento della riunione, constatare e proclamare i risultati della votazione; b) che sia consentito al soggetto verbalizzante di percepire adeguatamente gli eventi della riunione oggetto di verbalizzazione; c) che sia consentito agli intervenuti di partecipare alla discussione ed alla votazione simultanea sugli argomenti all'ordine del giorno, nonché di visionare, ricevere o trasmettere documenti.

Il Consigliere che non partecipa, ingiustificatamente per due volte consecutive alle riunioni del CD, su proposta del Presidente, può essere sospeso per 6 mesi.

 

Art. 7 - Regolamento Disciplinare

Il Comitato dei Probiviri, già previsto nella sua costituzione all'art. 15 dello Statuto, valuta le ipotesi di indegnità morale o professionale dei Soci, ad esso deferiti dal Consiglio Direttivo. Le cause di deferimento sono:

A - professionali:

a) mancato rispetto degli obblighi istituzionali degli Enti di appartenenza o delle norme contrattuali che regolano l'attività professionale.

b) mancato rispetto dei diritti del paziente.

c) mancato rispetto degli standard professionali.

B - deontologiche:

a) gravi scorrettezze amministrative o di altra natura nei confronti del paziente, di Amministrazioni, di Colleghi. Promozione o adesione in attività associative, ritenute dal Consiglio Direttivo in contrasto con le norme statutarie della S.I.R.M.

b) Uso non autorizzato del Logo o del Patrocinio S.I.R.M.

c) Non osservanza delle norme statutarie e del regolamento S.I.R.M.

C - scientifiche:

a) mistificazione della ricerca scientifica.

D - giudiziarie:

a) decreto di fermo o ordinanza di custodia cautelare o condanne definitive.

Il Consiglio Direttivo della S.I.R.M. istruisce la pratica e la trasmette al Comitato dei Probiviri con i quesiti ai quali i Probiviri devono dare risposta. Contestualmente il Consiglio Direttivo dà tempestiva ed ufficiale comunicazione al Socio interessato del deferimento e della motivazione dello stesso a mezzo Raccomandata AR o altro mezzo idoneo a documentare il momento della ricezione. L'interessato ha facoltà di esporre le proprie controdeduzioni, verbalmente o per iscritto, ai Probiviri. Le controdeduzioni devono essere presentate entro i 30 giorni successivi alla data entro cui il Socio viene a conoscenza del suo deferimento. Il Comitato dei Probiviri, sulla scorta delle norme del regolamento disciplinare della S.I.R.M. e delle norme deontologiche, decide per votazione. Le votazioni sono segrete; la maggioranza valida è dei 3/5 dei votanti. Il parere motivato dei Probiviri dovrà essere trasmesso al Consiglio Direttivo della S.I.R.M. per i provvedimenti di sua competenza entro il 60° giorno dalla ricezione del procedimento. Non ricevendo alcun parere dal Comitato dei Probiviri entro i termini suindicati, il Consiglio Direttivo della S.I.R.M. potrà deliberare autonomamente in merito ai provvedimenti di sua competenza.

Le sanzioni che il Consiglio Direttivo della S.I.R.M. potrà applicare sono: censura, interdizione dall'elettorato attivo e passivo, sospensione da eventuali cariche Sociali, sospensione dall'Associazione, radiazione. Il Consiglio Direttivo della S.I.R.M. può disporre, in casi particolari, sospensione temporanea cautelativa del Socio. Il Socio radiato, venute meno le condizioni sanzionatorie, può fare richiesta di riscrizione alla Società tramite lettera indirizzata al Presidente che, sentito il parere del CD, ne accetta la riammissione, eventualmente condizionata da specifiche determinazioni del CD.

 

Art. 8 – Attività Editoriali

L'attività editoriale si articola attraverso Riviste scientifiche a carattere periodico di proprietà della SIRM, in formato cartaceo e/o elettronico on-line, in lingua italiana e/o in lingua inglese. La SIRM dispone di un portale (sito) WEB di proprietà, che funge da interfaccia on-line fra la Società e i singoli Soci. Le Riviste ufficiali della SIRM sono la “La Radiologia Medica” e “Il Giornale Italiano di Radiologia Medica”. Alle testate sono devoluti i compiti di pubblicare contributi scientifici, divulgativi ed educazionali nell'ambito delle discipline radiologiche ed affini, anche contribuendo alla realizzazione per quanto di competenza degli scopi previsti all'Art. 2 dello Statuto. L'attività delle singole riviste è disciplinata da uno specifico regolamento approvato dal Consiglio Direttivo in accordo col Direttore Editoriale. Tutte le attività editoriali della SIRM sono coordinate dal Direttore Editoriale. Il Direttore Editoriale, secondo le norme di legge, cura la pubblicazione delle riviste e dei contenuti del sito WEB, coordinando l'attività dei Comitati Redazionali; concorre, con gli organi amministrativi della S.I.R.M., alla predisposizione dei piani e rendiconti finanziari relativi alla gestione dell'attività editoriale, da sottoporre all'approvazione del Consiglio Direttivo. Il Direttore Editoriale svolge una relazione concernente l'attività editoriale in occasione di ogni Assemblea Generale Ordinaria dei Soci. Il Direttore Editoriale viene nominato dal Consiglio Direttivo, su proposta del Presidente, tra i Soci S.I.R.M. che abbiano maturato un'ampia e specifica esperienza in ambito scientifico ed editoriale e non si trovino in possibile conflitto di interessi con la carica. Il Direttore rimane in carica per un periodo di quattro anni e il mandato è rinnovabile di norma per una volta. Il Direttore dovrà concordare con il Consiglio Direttivo le linee editoriali delle riviste e del sito WEB. Il Direttore Editoriale ha diritto ad un rimborso spese forfettario determinato dal Consiglio Direttivo. Il Direttore Editoriale assume la carica di Direttore Responsabile delle Riviste societarie e del sito web della SIRM, salvo affidare, per un tempo pari al proprio mandato, la direzione di una delle riviste e/o del sito WEB ad un Direttore responsabile vicario.

8.1 La Radiologia Medica

Il Direttore Editoriale propone al CD la composizione del Comitato Editoriale e dei Vice-Direttori, che dovranno essere approvati con la maggioranza qualificata (2/3) degli aventi diritto al voto. Il Comitato Editoriale ha il compito di identificare il Comitato Scientifico, la cui composizione verrà comunicata al CD. Il mandato di tutti componenti del Comitato Editoriale scade con la scadenza del Direttore Editoriale. Il Consiglio Direttivo ha potere di revoca sulla nomina dei componenti del Comitato Editoriale e del Comitato Scientifico. Il Comitato Editoriale si riunisce almeno una volta all'anno e trasmette il verbale della riunione al Consiglio Direttivo per l'approvazione.

8.2 Il Giornale Italiano di Radiologia Medica

Il Direttore Editoriale propone al CD la composizione del Comitato Editoriale e dei Vice-Direttori, che dovranno essere approvati con la maggioranza qualificata (2/3) degli aventi diritto al voto. Il Comitato Editoriale coordina le attività del Comitato Scientifico costituito dai Presidenti di tutte le Sezioni di Studio. Il mandato di tutti componenti del Comitato Editoriale scade con la scadenza del Direttore Editoriale. Il Consiglio Direttivo ha potere di revoca sulla nomina di tutti i componenti del Comitato Editoriale. Il Comitato Editoriale si riunisce almeno una volta all'anno e trasmette il verbale della riunione al Consiglio Direttivo.

8.3 Direttore Editoriale Onorario

Il Consiglio Direttivo, su motivata proposta del Presidente, e sentito il Direttore Editoriale, può nominare il “Direttore Editoriale Onorario” che partecipa, ad invito, alle riunioni dei Comitati Editoriali. Il ruolo di “Direttore Editoriale Onorario” non è incompatibile con altri incarichi societari.

8.4 Sede

La sede ufficiale della rivista è presso la sede S.I.R.M. Per necessità operative, parte dell'attività può essere distaccata presso la sede del Direttore Editoriale.

8.5 Raccolta pubblicitaria

La raccolta pubblicitaria è delegata al Direttore Editoriale, che gestirà tale attività in accordo con il Segretario Amministrativo della S.I.R.M e con l'Amministratore di SIRM s.r.l. L'attività amministrativa potrà essere delegata dal C.D a S.I.R.M. s.r.l.

 

Art. 9 – Il Radiologo La SIRM è comproprietaria con il Sindacato Nazionale Radiologi della testata “Il Radiologo”. L'attività, l'organico e le linee editoriali della rivista sono disciplinate da uno specifico regolamento, che sarà allegato al protocollo d'intesa SIRM-SNR.

 

Art. 10 – Il Sito Web –www.sirm.org

Il sito WEB è di proprietà della S.I.R.M. e costituisce l'interfaccia on-line fra Società e Soci finalizzato alla informazione, aggiornamento e formazione. Dispone per il suo funzionamento delle seguenti strutture organizzative, gestionali ed operative.

10.1 Il Direttore Responsabile

E' il responsabile redazionale secondo le norme di legge del sito e ne cura la pubblicazione, coordinando l'attività del Comitato di redazione; concorre con il Direttore Editoriale e con gli organi amministrativi della S.I.R.M. alla predisposizione dei piani e rendiconti finanziari relativi alla gestione del sito, da sottoporre all'approvazione del Consiglio Direttivo. Il Direttore del sito si identifica nel Direttore Editoriale, che può indicare un Direttore Vicario, previo parere vincolante dal Consiglio Direttivo, tra i Soci S.I.R.M. che abbiano specifiche esperienze nello svolgimento di attività redazionali di tipo informatico e che non si trovino in possibile conflitto di interessi con la carica. Il Direttore del sito rimane in carica per il mandato del Direttore Editoriale Al Direttore compete di concordare con il Direttore Editoriale e con il Comitato di Redazione le linee di indirizzo del sito WEB da sottoporre all'approvazione del Consiglio Direttivo L'attività amministrativa sarà gestita dal Segretario Amministrativo in accordo con una eventuale Società di servizi di proprietà della S.I.R.M.

10.2 Comitato di redazione

Collabora con il Direttore nell'impostazione e nella attuazione concordata della attività redazionale del sito. Il Comitato di Redazione si riunisce almeno due volte in un anno solare è coordinato dal Direttore Editoriale.

Esso è costituito da:

- Direttore del sito

- Delegato per le attività informatiche della S.I.R.M.

- 4 componenti designati dal Consiglio Direttivo su proposta del Direttore responsabile

- il coordinatore della Commissione ECM

Icomponenti il Comitato di Redazione rimangono in carica 4 anni ed il mandato è rinnovabile per una volta. Possono far parte del Comitato di Redazione consulenti esterni previa autorizzazione del Consiglio Direttivo.

 

Art. 11 - Gruppi Regionali

A norma dell'art. 16 dello Statuto, la S.I.R.M. si articola in gruppi di aggregazione per ogni singola regione e province autonome, definiti Gruppi Regionali. Per specifiche motivazioni, e dopo approvazione del Consiglio Direttivo, saranno possibili accorpamenti tra due o più regioni e province autonome.

11.1

I Soci della S.I.R.M., al momento del rinnovo annuale dell'iscrizione, dovranno indicare il domicilio lavorativo principale che sarà di riferimento per l'appartenenza al Gruppo Regionale. Più Gruppi possono associarsi per svolgere in comune alcune loro attività, specie di aggiornamento professionale.

11.2

Sono Organi del Gruppo Regionale: l'Assemblea, nella quale hanno diritto di voto i Soci Ordinari, in regola con la quota associativa entro il 40° giorno precedente la data di apertura del seggio elettorale, ed i Soci Emeriti, ed il Comitato Direttivo, formato da nove componenti, cinque eletti dall'Assemblea (Presidente e quattro Consiglieri) e quattro di diritto (il Past-president, il Segretario Regionale del Sindacato Nazionale dell'Area Radiologica (se iscritto alla S.I.R.M.), il Rappresentante Regionale del Collegio Nazionale dei Dirigenti Ospedalieri e il Rappresentante Regionale dei Radiologi Liberi Professionisti. Gli ultimi due dovranno essere eletti in occasione del rinnovo del Gruppo Regionale con schede disgiunte. Il Presidente ed i Consiglieri eletti nominano al loro interno un Vice-Presidente ed un Segretario. La rappresentanza dei soci juniores nel comitato direttivo del gruppo regionale è normata dall'articolo 19 del regolamento.

11.3

Il Presidente e i quattro Consiglieri sono eletti disgiuntamente dall'Assemblea fra i Soci Ordinari del gruppo a scrutinio segreto e a maggioranza relativa; durano in carica due anni. Il Presidente e i Consiglieri possono essere rieletti consecutivamente per la stessa carica una sola volta. Il Presidente eletto entra immediatamente a far parte del Comitato Direttivo della Sezione, senza diritto di voto. Diventerà Presidente a far data dal 1.1 dell'anno successivo al Congresso Nazionale SIRM, data in cui si insedieranno anche i Consiglieri eletti. L'ultimo Presidente, in caso di rielezione del Presidente in carica può optare per il mantenimento dell'incarico di Past-president per altri due anni. Il Comitato Direttivo deve essere rinnovato negli anni dispari, in coincidenza con il raduno e viene ratificato in occasione del Congresso Nazionale S.I.R.M. Il Presidente del Gruppo Regionale dovrà comunicare al Presidente S.I.R.M., al Coordinatore dei Gruppi Regionali e ai Soci del Gruppo Regionale, attraverso il sito WEB S.I.R.M, l'indizione delle elezioni obbligatoriamente almeno 2 mesi prima delle stesse. Le candidature alle cariche elettive del Comitato Direttivo ed alla carica di Presidente debbono essere inviate alla segreteria S.I.R.M. ed al Presidente uscente del Gruppo Regionale almeno 1 mese prima della data fissata per le elezioni, pena la nullità della candidatura. I candidati sono tenuti ad allegare un profilo curriculare e le principali linee programmatiche. I candidati alla carica di Presidente ed alla carica di Consiglieri devono essere, al momento della candidatura, Soci Ordinari SIRM, ed afferire al Gruppo Regionale corrispondente. Il CD SIRM, verificate l'eleggibilità e la compatibilità, approva le candidature, che vengono successivamente pubblicizzate attraverso il sito web della SIRM; esse saranno ivi riportate, con congruo anticipo, con i relativi programmi ed i profili curriculari. Sono eleggibili solo e soltanto i candidati ratificati dal CD SIRM, i cui nomi saranno riportati sulle schede di voto. La composizione della Commissione Elettorale, proposta dal Presidente in carica del Gruppo, deve essere inviata non oltre 15 giorni prima dall'inizio del Congresso, alla Segreteria SIRM, che la invia al Presidente SIRM per la necessaria approvazione. Le votazioni disgiunte per il Presidente ed i Consiglieri saranno ritenute valide solo e soltanto se si raggiunge il quorum di schede valide del 50%+1 dei votanti. Al termine delle procedure elettorali, la Commissione elettorale invia il verbale delle elezioni, controfirmato dal presidente del seggio e dagli altri componenti, alla segreteria SIRM. I risultati delle elezioni saranno ratificati dal Consiglio Direttivo della SIRM nella prima riunione utile dopo le elezioni. I risultati saranno pubblicati sul sito e ne sarà data comunicazioni agli eletti ed al Comitato Direttivo del Gruppo in carica. Se al termine delle votazioni vengono evidenziati vizi procedurali per mancato rispetto delle norme di Regolamento, è discrezione del CD SIRM non ratificare i risultati e ribandire la procedura elettorale. Nel caso in cui, al termine delle procedure elettorali, non si raggiunga l'elezione del numero previsto dei componenti del nuovo Consiglio Direttivo del Gruppo, incluso il Presidente, il CD SIRM provvederà a ribandire le elezioni per la copertura delle cariche non attribuite.

NORMA TRANSITORIA

Il Presidente del biennio 2014-2016 resta in carica fino al 31 dicembre 2016. Il Presidente che sarà eletto durante il raduno del Gruppo Regionale del 2015 assumerà la carica a far data dal 1 gennaio 2017. I Consiglieri eletti per il biennio 2014-2016 rimarranno in carica fino al 31 dicembre 2016. I Consiglieri che saranno eletti durante il raduno del Gruppo Regionale del 2015 assumeranno la carica a far data dal 1 gennaio 2017.

11.4

Sono finalità dei Gruppi Regionali:

- promuovere ed organizzare programmi di Aggiornamento Professionale in particolare diretti all'acquisizione dei crediti formativi ECM;

- mantenere d'intesa con le Segreterie Regionali del SNR i più stretti e continuativi contatti con le Autorità Sanitarie Regionali, Provinciali e Locali per tutti i problemi professionali concernenti il Gruppo Regionale, rilevare le necessità formative e, in collaborazione con il Sindacato, occupazionali collegandosi con le Istituzioni competenti nel Territorio Regionale e trasmettendole alla S.I.R.M., almeno una volta l'anno;

- vigilare affinché i criteri di etica, di deontologia e di professionalità espressi dal Consiglio Direttivo della S.I.R.M. siano rispettati dai Soci;

- vigilare affinché siano salvaguardati i diritti morali e materiali dei Soci nell'ambito regionale; informare il Consiglio Direttivo della S.I.R.M. di eventuali violazioni dell'articolo 7 dello Statuto;

- mantenere stretto collegamento con il Presidente della S.I.R.M., con i Coordinatori dei gruppi Regionali, delle Sezioni di Studio e della Commissione ECM. ai quali il Presidente del Comitato Direttivo Regionale deve far pervenire almeno due verbali annui di riunione del Comitato stesso al Consiglio Direttivo, con relazione della attività svolta ed il perseguimento delle finalità;

- concorrere alla gestione delle pagine di loro competenza e dell'ECM nel sito WEB S.I.R.M. con un membro del Consiglio Direttivo del Gruppo a ciò incaricato.

11.5

Le attività istituzionali del Gruppo Regionale sono svolte dal Comitato Direttivo, i cui componenti potranno chiedere la collaborazione dei Soci del Gruppo e, per problemi particolari, anche di esperti non appartenenti al Gruppo.

11.6

I Gruppi Regionali effettuano un raduno all'anno con finalità di aggregazione professionale. Nell'anno del Congresso Nazionale gli obiettivi dovranno essere a prevalente carattere organizzativo-gestionale con il coinvolgimento delle Sezioni di Studio di Tematiche di particolare interesse societario (vedi art. 12.2). Negli anni dispari il raduno deve essere organizzato preferibilmente in collaborazione con Sezione/i di Studio assicurando anche ampio spazio scientifico ai contributi dei Soci del Gruppo. I Gruppi Regionali sono tenuti a comunicare alla Presidenza ed alla Commissione ECM, per un ottimale coordinamento ai fini della definizione del piano formativo, le finalità programmatiche annuali e l'analisi delle necessità formative della diagnostica per immagini e della radiologia interventistica nell'ambito del territorio di competenza. Il Raduno Annuale del Gruppo Regionale dovrà essere necessariamente accreditato dalla SIRM ed organizzato col supporto di SIRM s.r.l. Al fine di consentire il coordinamento nazionale e l'accreditamento ECM, la data, la località e le modalità di svolgimento debbono essere formalmente comunicate al Presidente della S.I.R.M., che le autorizza, nonché alla Commissione ECM, ai Coordinatori dei Gruppi Regionali e delle Sezioni di Studio, nei termini previsti per la predisposizione del Piano Formativo. La mancata comunicazione sarà considerata inadempienza alle proprie funzioni istituzionali ai sensi dell'art. 7 c punto c del Regolamento. In accordo coi Coordinatori e con il Coordinatore della Commissione ECM, devono poi essere confermate tassativamente entro il 30/9 dell'anno precedente per l'elaborazione del piano formativo.

11.7

L'Assemblea del Gruppo Regionale si riunisce in via Ordinaria in occasione del raduno.

11.8

Tutte le riunioni sono presiedute dal Presidente del Comitato Direttivo o, in sua assenza, dal vice-Presidente o da altro consigliere eletto, all'uopo delegato.

11.9

Il Presidente della S.I.R.M. riunisce periodicamente, i Presidenti dei Gruppi Regionali.

11.10

Ogni Gruppo gode di autonomia patrimoniale e gestionale (art. 17 del Regolamento della S.I.R.M); ogni anno deve redigere un bilancio consuntivo dei contributi ricevuti dalla S.I.R.M. I bilanci dei Gruppi Regionali, corredati da documentazione fiscalmente valida, devono essere presentati al Segretario Amministrativo della S.I.R.M. entro il 31 marzo di ogni anno. Il Presidente del Gruppo Regionale, a fine mandato, deve trasmettere al successore Presidente del Comitato Direttivo, il bilancio consuntivo alla data di scadenza del mandato. In caso di inadempienza il Presidente del Gruppo Regionale potrà essere deferito ai sensi dell'art 7 del presente regolamento. Il Consiglio Direttivo della S.I.R.M. destina annualmente una quota per gli scopi statutari del Gruppo. La S.I.R.M. non è responsabile di impegni economici presi dal Gruppo al di là dei fondi assegnati. Solo per esigenze eccezionali o impreviste il Presidente della S.I.R.M., con il parere favorevole del Consiglio Direttivo, può autorizzare erogazioni straordinarie. I Gruppi regionali non possono svolgere direttamente attività commerciali, ma solo attività decommercializzate (attività svolte nei confronti dei Soci in conformità alle finalità istituzionali, a fronte di quote associative o a loro integrazioni).

11.11

In caso di dimissioni, decesso, o sospensione dalla carica del Presidente è discrezione del CD SIRM procedere alla nomina di un Responsabile temporaneo del Gruppo Regionale con qualifica di Commissario Straordinario. Per la sostituzione di un Consigliere è discrezione del CD SIRM nominare un sostituto; a tale carica ha diritto il primo dei non eletti alla fine della procedura elettorale. Se non vi sono candidati non eletti, è discrezione del CD nominare il sostituto tra i soci del Gruppo. Il consigliere così nominato resta in carica fino alla fine del mandato. Il Consiglio Direttivo può funzionare con almeno 3/5 dei membri eletti.

11.12

Eventuali deroghe all'applicazione del presente regolamento possono essere disposte con atto deliberativo del Consiglio Direttivo S.I.R.M.

 

Art. 12 - Sezioni di Studio e Gruppi di Studio

12.1 Definizione

A norma dell'art. 17 dello Statuto, le Sezioni di Studio della S.I.R.M. sono articolazioni culturali della Società, aventi la finalità di promuovere e sviluppare la formazione, l'aggiornamento e la ricerca nei diversi campi dell'"area radiologica". E' altresì prevista, su deliberazione del Consiglio Direttivo, la eventuale costituzione di gruppi di studio Societari su specifiche tematiche, normati nei successivi articoli.

12.2 Istituzione

L'istituzione di una nuova Sezione viene deliberata dal Consiglio Direttivo della S.I.R.M. su specifica richiesta culturalmente valida di uno o più Soci. Prima dell'istituzione di una nuova Sezione Consiglio Direttivo della S.I.R.M. nomina di norma un gruppo di studio per verificare in un periodo di tempo non inferiore a un anno la validità della richiesta. Il Presidente della S.I.R.M. provvede a dare notizia dell'istituzione della nuova Sezione, definendo le modalità di presentazione al Consiglio Direttivo della S.I.R.M. delle candidature a Presidente e Consigliere della Sezione. Il CD suddivide le Sezioni in quattro raggruppamenti: di Organo, di Tecnica, Trasversali e di Tematiche di Particolare Interesse Societario. Alla data di approvazione del presente regolamento sono riconosciute le seguenti Sezioni di Studio, così suddivise:

Sezioni di Tecnica

- Ecografia

- Risonanza Magnetica

- Tomografia Computerizzata

Sezioni d'Organo:

- Cardioradiologia

- Neuroradiologia

- Radiologia Muscolo-Scheletrica

- Radiologia Addominale Gastroenterologica

- Radiologia Odontostomatologica e del Capo-Collo

- Radiologia Toracica - Radiologia Uro-Genitale

- Senologia

Sezioni di Tematiche di Particolare Interesse Societario:

- Etica e Radiologia Forense

- Gestione delle risorse ed economia sanitaria in Radiologia

- Mezzi di Contrasto - Radiologia Informatica

- Radioprotezione e Radiobiologia

Sezioni Trasversali

- Radiologia Interventistica

- Radiologia d'Urgenza ed Emergenza

- Diagnostica per Immagini in Oncologia

- Radiologia Pediatrica

 

12.3 Iscrizione

L'iscrizione alle Sezioni è riservata ai Soci che abbiano pagato la quota associativa della Sezione e siano in regola con l'iscrizione alla S.I.R.M. Ogni Socio S.I.R.M. può aderire a più Sezioni. L'importo della quota associativa alle Sezioni è decisa dal Consiglio Direttivo S.I.R.M., secondo i limiti di età previsti per le quote differenziate di iscrizione alla S.I.R.M..

12.4 Organi della Sezione

Sono organi della Sezione: il Presidente, il Comitato Direttivo e l'Assemblea dei Soci ad essa iscritti.

12.5 Il Presidente

Il Presidente, nel corso della prima riunione, assegna nell'ambito del Comitato Direttivo le funzioni di Vice-Presidente e nomina il Segretario. Le funzioni di Segretario, se non affidate ad un Consigliere, possono essere attribuite dal Presidente - informato il Comitato Direttivo - ad altro Socio della Sezione. Quest'ultimo partecipa alle riunioni del Comitato Direttivo della Sezione senza diritto di voto. Il Presidente può assegnare ai singoli componenti del Comitato Direttivo speciali incarichi. Il Presidente rappresenta, a tutti gli effetti, la Sezione; provvede all'attuazione dei deliberati dell'Assemblea dei Soci; convoca il Comitato Direttivo della Sezione ogni volta che se ne presenti l'opportunità e comunque almeno una volta l'anno. Il Presidente cura e formula l'ordine del giorno delle sedute del Comitato Direttivo. I singoli Consiglieri hanno la facoltà di proporre specifici punti all'ordine del giorno facendo richiesta formale al Presidente. Il Presidente e il Comitato Direttivo, su richiesta del Presidente della S.I.R.M., valutano le iniziative culturali con riferimento al settore scientifico di competenza promosse da Soci S.I.R.M. o da altre Società scientifiche, che richiedono il patrocinio S.I.R.M. Il Presidente rappresenta la Sezione nei confronti del Consiglio Direttivo della S.I.R.M. e su delega di quest'ultimo verso terzi. Il Presidente ha la firma per tutti gli atti ufficiali della Sezione.

12.6 Comitato Direttivo: Composizione

Il Comitato Direttivo delle Sezioni di Tecnica, Trasversali e di Particolare Interesse Societario è composto dal Presidente e da 4 Consiglieri oltre al Presidente del Comitato precedente. Il Comitato Direttivo delle Sezioni di Organo è composto dal Presidente e da 5 Consiglieri oltre al Presidente del Comitato precedente. Uno dei Consiglieri dovrà specificatamente fungere da riferimento per le attività interventistiche di quell'organo correlandosi con la Sezione Trasversale di Interventistica della quale dovrà essere Socio. Se fra i consiglieri eletti non figura un Socio juniores, il Presidente deve cooptarne uno, senza diritto al voto. Le deliberazioni del Comitato Direttivo vengono assunte a maggioranza; in caso di parità il voto del Presidente vale doppio. L'assenza ingiustificata per due riunioni consecutive dei componenti eletti nel Comitato Direttivo comporta la decadenza dalla carica e la sostituzione con il primo dei non eletti o, in mancanza, con un Socio indicato dal Consiglio Direttivo S.I.R.M. Le Sezioni di Studio di Tematiche di Particolare Interesse Societario possono cooptare nel Comitato Direttivo uno o più membri aggregati con peculiari competenze, senza diritto di voto.

12.7 Comitato Direttivo: Elezione

L'elezione del Comitato Direttivo della Sezione, con voto disgiunto per il Presidente e per i Consiglieri, avviene in occasione del Convegno Annuale e viene ratificato in occasione del Congresso Nazionale. Il Presidente eletto entra immediatamente a far parte del Comitato Direttivo della Sezione, senza diritto di voto. Diventerà Presidente a far data dal 1.1 dell'anno successivo al Congresso Nazionale SIRM, data in cui si insedieranno anche i Consiglieri eletti. Le candidature alle cariche elettive del Comitato Direttivo ed alla carica di Presidente debbono essere inviate alla Presidenza SIRM, alla Segreteria S.I.R.M. ed al Presidente uscente della Sezione almeno 1 mese prima della data fissata per le elezioni, pena la nullità della candidatura. I candidati sono tenuti ad allegare un profilo curriculare dettagliato e le linee programmatiche. Possono candidarsi alla Presidenza della Sezione solo i Soci Ordinari S.I.R.M. che al momento della candidatura siano ad essa iscritti da almeno 4 anni. Possono candidarsi alla carica di Consigliere del CD della Sezione solo i Soci Ordinari che al momento della candidatura siano iscritti alla Sezione. Per le Sezioni di nuova istituzione i candidati alla carica di Presidente ed alla carica di Consiglieri devono essere, al momento della candidatura, iscritti alla SIRM. Il CD SIRM, verificate l'eleggibilità e la compatibilità, approva le candidature, che vengono successivamente pubblicizzate attraverso il sito web della SIRM; esse saranno ivi riportate, con congruo anticipo, con i relativi programmi ed i profili curriculari. Sono eleggibili solo e soltanto i candidati ratificati dal CD SIRM, i cui nomi saranno riportati sulle schede di voto. La composizione della Commissione Elettorale, proposta dal Presidente in carica della Sezione, deve essere inviata non oltre 15 giorni prima dall'inizio del Congresso, alla Segreteria SIRM, che la invia al Presidente SIRM per la necessaria approvazione. Le votazioni disgiunte per il Presidente ed i Consiglieri saranno ritenute valide solo e soltanto se si raggiunge il quorum di schede valide del 50%+1 dei votanti. Al termine delle procedure elettorali, la Commissione elettorale invia il verbale delle elezioni, controfirmato dal presidente del seggio e dagli altri componenti, alla segreteria SIRM. I risultati delle elezioni saranno ratificati dal Consiglio Direttivo della SIRM nella prima riunione utile dopo le elezioni. I risultati saranno pubblicati sul sito e ne sarà data comunicazioni agli eletti ed al Comitato Direttivo della Sezione in carica. Se al termine delle votazioni vengono evidenziati vizi procedurali per mancato rispetto delle norme di Regolamento è discrezione del CD SIRM non ratificare i risultati e ribandire la procedura elettorale. Nel caso in cui, al termine delle procedure elettorali, non si raggiunga l'elezione del numero previsto dei componenti del nuovo Consiglio Direttivo della Sezione, incluso il Presidente, il CD SIRM provvederà a ribandire le elezioni per la copertura delle cariche non attribuite. L'elettorato attivo è esercitato dai Soci Ordinari della Sezione in regola con il pagamento della quota associativa entro il 40° giorno precedente la data di apertura del seggio elettorale e dai Soci Emeriti. Il Presidente dura in carica 2 anni, ma fa parte del Comitato con diritto di voto nei 2 anni successivi in qualità di Past-President. I Consiglieri durano in carica 2 anni. Il Presidente ed i Consiglieri possono essere rieletti consecutivamente per la stessa Sezione una sola volta con la medesima carica per un massimo di quattro anni. L'ultimo Presidente, in caso di rielezione del Presidente in carica può optare per il mantenimento dell'incarico di Past-president per altri due anni. Il Presidente della Sezione dovrà comunicare al Presidente S.I.R.M., al Coordinatore delle Sezioni di Studio ed agli iscritti alla Sezione, attraverso il sito WEB S.I.R.M., l'informazione relativa della data e sede delle elezioni almeno 2 mesi prima delle stesse.

NORMA TRANSITORIA

Il Presidente del biennio 2014-2016 resta in carica fino al 31 dicembre 2016. Il Presidente che sarà eletto durante il Convegno Nazionale della Sezione del 2015 assumerà la carica a far data dal 1 gennaio 2017. I Consiglieri eletti per il biennio 2014-2016 rimarranno in carica fino al 31 dicembre 2016. I Consiglieri che saranno eletti durante il Convegno Nazionale della Sezione del 2015 assumeranno la carica a far data dal 1 gennaio 2017.

12.8 Assemblea degli Iscritti

I Soci S.I.R.M. che hanno aderito alla Sezione possono partecipare all'Assemblea con diritto al voto. L'Assemblea Ordinaria degli iscritti viene convocata dal Presidente della Sezione una volta l'anno, in occasione del Convegno annuale e, nell'anno alternativo, in occasione del Congresso Nazionale della S.I.R.M., nel cui ambito deve esser svolta l'Assemblea. L'Assemblea Ordinaria è chiamata ad esprimersi sull'attività della Sezione, come risulta dalla relazione annuale presentata dal Presidente della Sezione e dalla discussione dei punti all'ordine del giorno. Un'Assemblea straordinaria potrà essere convocata dal Comitato Direttivo di propria iniziativa o su richiesta di almeno 1/5 dei Soci della Sezione.

12.9 Rapporti Economici

Ogni Sezione gode di autonomia patrimoniale e fiscale (art. 17 del Regolamento). Il pagamento della quota annuale di iscrizione alle Sezioni avviene contestualmente al pagamento della quota associativa annuale della S.I.R.M. Per i Soci S.I.R.M. che si iscrivono alla/e Sezione/i in corso d'anno il pagamento della quota annuale avviene contestualmente all'iscrizione alla Sezione. L'ammontare della quota annuale di iscrizione alla singola Sezione è stabilita dal Consiglio Direttivo della S.I.R.M. I bilanci delle Sezioni di Studio, corredati da documentazione fiscalmente valida, devono essere presentati al Segretario Amministrativo della S.I.R.M. entro il 31 marzo di ogni anno. Il Presidente della Sezione, a fine mandato, deve trasmettere al successore Presidente del Comitato Direttivo comunicazione su eventuali fondi residui ed il bilancio consuntivo alla data di scadenza del mandato e, di questo, copia al Segretario Amministrativo della S.I.R.M. In caso di inadempienza il Presidente della Sezione potrà essere deferito ai sensi dell'art 7 del presente regolamento. La segreteria S.I.R.M. accrediterà alla Sezione con cadenza semestrale (giugno e dicembre) la cifra corrispondente alle iscrizioni pervenute a condizione che sia presentato entro il 31 marzo il bilancio consuntivo dell'anno precedente regolarmente approvato dal Comitato Direttivo della Sezione di Studio. Le attività economiche delle Sezioni si svolgono sotto la responsabilità dei componenti dei singoli Comitati Direttivi utilizzando un proprio codice fiscale. Le Sezioni di Studio non possono svolgere direttamente attività commerciali, ma solo attività decommercializzate (attività svolte nei confronti dei Soci in conformità alle finalità istituzionali, a fronte di quote associative o a loro integrazioni). Per le attività delle Sezioni di Studio presso la sede di via del Cardello a Roma, la SIRM si riserva di fornire ai Presidenti delle “Linee Guida” aggiornate sulle modalità organizzative e gestionali. Eventuali disavanzi di risultato gestionale possono essere addebitati direttamente alle Sezioni di Studio su deliberazione del CD.

12.10 Cooperazione

Con l'assenso preventivo del Consiglio Direttivo della S.I.R.M., ogni Sezione può stabilire rapporti di cooperazione occasionali o durevoli con altre Associazioni Scientifiche nazionali e internazionali.

12.11 Adempimenti

Il Comitato Direttivo della Sezione intrattiene stretti rapporti con il Consiglio Direttivo della S.I.R.M., attraverso il Coordinatore delle Sezioni, sottoponendogli quesiti, suggerimenti e proposte. Il Presidente della Sezione trasmette entro il 31 marzo al Coordinatore delle Sezioni di Studio la relazione sull'attività svolta unitamente al verbale dell'Assemblea annuale. Il Presidente della S.I.R.M. ed il Coordinatore delle Sezioni riuniscono una volta l'anno i Presidenti delle Sezioni per indirizzare e discutere le attività istituzionali delle Sezioni.

12.12 Attività Istituzionali

Le Sezioni di Studio sono tenute a comunicare alla Presidenza ed alla Commissione ECM, per un ottimale coordinamento ai fini della definizione del piano formativo, le finalità programmatiche annuali e l'analisi delle necessità formative della diagnostica per immagini e radiologia interventistica. Ogni Sezione organizza, preferibilmente in collaborazione con altre Sezioni e/o Gruppi Regionali, un Convegno annuale negli anni dispari, la cui data, località e modalità di svolgimento debbono essere formalmente comunicate al Presidente della S.I.R.M., che le autorizza, nonché alla Commissione ECM, ai Coordinatori dei Gruppi Regionali e delle Sezioni di Studio nei termini previsti per la predisposizione del Piano Formativo. La mancata comunicazione sarà considerata inadempienza alle proprie funzioni istituzionali ai sensi dell'art. 7 punto c del Regolamento. In accordo coi Coordinatori e con il Coordinatore della Commissione ECM, devono poi essere confermate tassativamente entro il 30/9 dell'anno precedente per l'elaborazione del piano formativo. I Convegni Nazionali delle Sezioni di Studio dovranno essere obbligatoriamente accreditati dalla SIRM, con il supporto organizzativo di SIRM s.r.l. Le Sezioni organizzano, d'intesa con i Gruppi Regionali e con i rispettivi Coordinatori, altre attività di formazione e aggiornamento, oltre il Convegno nazionale, con l'obiettivo di armonizzare la conoscenza della disciplina radiologica su tutto il territorio nazionale. Tutte le iniziative culturali delle Sezioni devono prevedere la richiesta dei crediti ECM. Delle proprie iniziative la Sezione deve dare notizia con il Presidente o Consigliere a ciò delegato, attraverso il sito web della S.I.R.M. e gli organi di stampa Societari. La partecipazione alle manifestazioni scientifiche organizzate da ogni Sezione è aperta a tutti i Soci della S.I.R.M. Ogni Sezione è tenuta a pubblicare sugli organi societari uno o più articoli aventi come tema una delle problematiche di maggiore interesse della Sezione. In ogni caso l'eventuale pubblicazione dei contributi scientifici della Sezione avverrà preferibilmente sulle riviste Societarie o attraverso iniziative editoriali aventi l'egida della S.I.R.M. Per tutte le attività internazionali, la sezione ha valore di rappresentanza della Società ed assumerà il nome di Italian College of, seguito dal nome della disciplina in lingua inglese e completato da by SIRM. Se nelle attività internazionali la sezione deciderà di dotarsi di un logo istituzionale, nel suo contesto dovrà essere rappresentato il logo SIRM. Le attività istituzionali saranno differenziate in base alla diversa tipologia di sezione secondo lo schema seguente: 1. Sezioni di organo a. Almeno 1 Corso all'anno nella sede della Casa dell'Area Radiologica, in via del Cardello, a Roma b. Convegno Nazionale, da tenersi nell'anno dispari c. 1 prodotto scientifico su qualsiasi formato da editare durante il biennio di mandato, preferibilmente nell'anno dispari 2. Sezioni di particolare interesse societario a) Almeno 1 Corso all'anno nella sede della Casa dell'Area Radiologica, in via del Cardello, a Roma b) Convegno Nazionale da tenersi in forma congiunta tra le Sezioni di particolare interesse societario, da tenersi nell'anno dispari c) Convegno congiunto con Gruppo Regionale, preferibilmente al momento del Raduno, da tenersi nell'anno pari d) 1 documento al biennio su un tema condiviso col CD SIRM 3. Sezioni trasversali a) Almeno 1 Corso all'anno nella sede della Casa dell'Area Radiologica, in via del Cardello, a Roma b) Convegno Nazionale, da tenersi nell'anno dispari, congiuntamente ad altre sezioni, di organo o di tecnica c) Convegno congiunto con Gruppo Regionale, preferibilmente al momento del Raduno, da tenersi nell'anno pari d) 1 prodotto scientifico su qualsiasi formato da editare durante il biennio di mandato 4. Sezioni di tecnica a) Almeno 1 Corso all'anno nella sede della Casa dell'Area Radiologica, in via del Cardello, a Roma b) Convegno Nazionale, da tenersi nell'anno dispari, preferibilmente insieme ad una o più sezioni di organo c) Convegno congiunto con Gruppo Regionale, preferibilmente al momento del Raduno, da tenersi nell'anno pari d) 1 testo scientifico su qualsiasi formato da editare durante il biennio di mandato Le Sezioni possono partecipare, con il loro Presidente o con un delegato, alla elaborazione del programma scientifico e di aggiornamento del Congresso Nazionale S.I.R.M. Durante l'anno del Congresso Nazionale SIRM le attività delle Sezioni al Cardello saranno possibili fino a 120 gg prima del congresso, tutte le altre fino a 180 gg prima. Sarà comunque cura della segreteria SIRM comunicare, negli anni del Congresso Nazionale, l'esatto periodo. Tutti i radiologi relatori nei convegni nazionali delle sezioni di studio devono obbligatoriamente essere in regola con l'iscrizione alla SIRM. 

12.13 Scioglimento Una Sezione può sciogliersi per deliberazione a maggioranza dell'Assemblea degli aderenti o per motivato provvedimento del Consiglio Direttivo della S.I.R.M.; questo può anche, in via eccezionale, per riconosciuta necessità, avocare a sé o delegare ad un Socio in via temporanea le funzioni riservate al Comitato Direttivo di una Sezione, in caso di impedimento o carenza di questo. Ove una Sezione venga soppressa, fusa con altra o sostituita da altra di nuova istituzione e diversa denominazione, gli eventuali residui disponibili sull'apposita posta di bilancio della S.I.R.M. vengono preferibilmente destinati alla Sezione che abbia a continuare l'attività di quella soppressa. 12.14 Dimissioni dalla carica In caso di dimissioni, decesso, o sospensione dalla carica del Presidente è discrezione del CD SIRM procedere alla nomina di un Responsabile temporaneo della Sezione con qualifica di Commissario Straordinario. Per la sostituzione di un Consigliere è discrezione del CD SIRM nominare un sostituto; a tale carica ha diritto il primo dei non eletti alla fine della procedura elettorale. Se non vi sono candidati non eletti, è discrezione del CD nominare il sostituto tra i soci della Sezione. Il consigliere così nominato resta in carica fino alla fine del mandato. Il Consiglio Direttivo può funzionare con almeno 3/5 dei membri eletti. 12.15 Deroghe Eventuali deroghe all'applicazione del presente regolamento possono essere disposte, per specifiche ed eccezionali esigenze Societarie, con atto deliberativo del Consiglio Direttivo S.I.R.M.

 

Art. 13 - Collegio Nazionale S.I.R.M.- Dirigenti Ospedalieri 13.1 Il Collegio Nazionale dei Dirigenti Ospedalieri ha lo scopo di rappresentare, nell'ambito della S.I.R.M., le istanze dei Medici Radiologi relative alle problematiche culturali e scientifiche, con riflessi anche di ordine professionale, sulle Discipline esercitate. 13.2 I Radiologi Ospedalieri, in regola con la quota associativa della S.I.R.M., compongono il Collegio Nazionale dei Dirigenti Ospedalieri. 13.3 Sono organi del Collegio Nazionale dei Dirigenti Ospedalieri - Il Comitato Direttivo Nazionale - Il Coordinatore Nazionale 13.4 Il Comitato Direttivo Nazionale è costituito da tutti i Delegati Regionali e dal Coordinatore Nazionale. Deve riunirsi almeno 1 volta all'anno e trasmette il verbale della riunione al Consiglio Direttivo. 13.5 I Delegati Regionali vengono eletti in occasione del rinnovo delle cariche a livello di ciascun gruppo regionale della S.I.R.M. durano in carica 2 anni e possono essere rieleggibili consecutivamente una sola volta. La candidatura a Delegato Regionale dei Dirigenti Ospedalieri deve essere presentata 1 mese prima delle votazioni con lettera o e-mail al Presidente del G.R. in scadenza ed alla Segreteria S.I.R.M. Nelle votazioni per il rinnovo delle cariche del Gruppo Regionale il Delegato Ospedaliero Regionale viene votato solo dai Dirigenti Ospedalieri con scheda separata. La votazione sarà ritenuta valida solo e soltanto se si raggiunge il quorum di schede valide del 50%+1 dei votanti. Se al termine delle votazioni, vengono evidenziati vizi nelle procedure elettorali per mancato rispetto delle norme di Regolamento è discrezione del Presidente, sentito il CD SIRM, procedere alla eventuale copertura, per nomina diretta, del Delegato. 13.6 Il Coordinatore Nazionale viene eletto tra i radiologi ospedalieri dai Delegati Regionali in occasione della riunione del Comitato Direttivo che si svolge nell'ambito del Congresso Nazionale della SIRM. Ha durata biennale ed è rieleggibile consecutivamente una sola volta. La candidatura a Coordinatore Nazionale deve essere presentata al Coordinatore Nazionale in carica ed al Presidente S.I.R.M. (presso la Segreteria S.I.R.M.), entro 1 mese dalla convocazione del Comitato Direttivo Nazionale. La Segreteria S.I.R.M. informa, tramite e-mail, della data e sede del Comitato Direttivo Nazionale. Comunica i nominativi dei candidati a Coordinatore Nazionale ai Delegati Regionali ed ai Soci Ospedalieri della Società. Il Coordinatore Nazionale rappresenta legalmente il Collegio dei Radiologi Ospedalieri iscritti alla S.I.R.M.; convoca e presiede il Comitato Direttivo Nazionale; assume, previa consultazione dei Delegati Regionali, quando possibile, ogni decisione si renda necessaria.

13.7 Il Rappresentante Regionale è membro eletto del Comitato Direttivo Regionale della S.I.R.M. 13.8 Il Collegio dei Radiologi Ospedalieri, in accordo con il Consiglio Direttivo della S.I.R.M., può utilizzare, per dare informativa agli iscritti, gli organi di informazione della S.I.R.M.

 

Art. 14 - Collegio Nazionale S.I.R.M.- Liberi Professionisti 14.1 Il Collegio Nazionale dei Liberi Professionisti ha lo scopo di rappresentare, nell'ambito della S.I.R.M., le istanze dei Medici Radiologi relative alle problematiche culturali e scientifiche, con riflessi anche di ordine professionale, sulle Discipline esercitate. 14.2 I Radiologi Liberi Professionisti, in regola con la quota associativa della S.I.R.M., compongono il Collegio Nazionale dei Liberi Professionisti. 14.3 Sono organi del Collegio Nazionale dei Liberi Professionisti - Il Comitato Direttivo Nazionale - Il Coordinatore Nazionale 14.4 Il Comitato Direttivo Nazionale è costituito da tutti i Delegati Regionali e dal Coordinatore Nazionale. Deve riunirsi almeno 1 volta all'anno e trasmette il verbale della riunione al Consiglio Direttivo. 14.5 I Delegati Regionali vengono eletti in occasione del rinnovo delle cariche a livello di ciascun gruppo regionale della S.I.R.M. durano in carica 2 anni e possono essere rieleggibili consecutivamente una sola volta. La candidatura a Delegato Regionale dei Liberi Professionisti deve essere presentata 1 mese prima delle votazioni con lettera o e-mail al Presidente del G.R. in scadenza ed alla Segreteria S.I.R.M. Nelle votazioni per il rinnovo delle cariche del Gruppo Regionale il Delegato dei Liberi Professionisti Regionale viene votato solo dai Liberi Professionisti con scheda separata. La votazione sarà ritenuta valida solo e soltanto se si raggiunge il quorum di schede valide del 50%+1 dei votanti. Se al termine delle votazioni, vengono evidenziati vizi nelle procedure elettorali per mancato rispetto delle norme di Regolamento è discrezione del Presidente, sentito il CD SIRM, procedere alla eventuale copertura, per nomina diretta, del Delegato. 14.6 Il Coordinatore Nazionale viene eletto tra i radiologi Liberi Professionisti dai Delegati Regionali in occasione della riunione del Comitato Direttivo che si svolge nell'ambito del Congresso Nazionale della SIRM. Ha durata biennale ed è rieleggibile consecutivamente una sola volta. La candidatura a Coordinatore Nazionale deve essere presentata al Coordinatore Nazionale in carica ed al Presidente S.I.R.M. (presso la Segreteria S.I.R.M.), entro 1 mese dalla convocazione del Comitato Direttivo Nazionale. La Segreteria S.I.R.M. informa, tramite e-mail, della data e sede del Comitato Direttivo Nazionale. Comunica i nominativi dei candidati a Coordinatore Nazionale ai Liberi Professionisti ed ai Soci Liberi Professionisti della Società. Il Coordinatore Nazionale rappresenta legalmente il Collegio dei Radiologi Liberi Professionisti iscritti alla S.I.R.M.; convoca e presiede il Comitato Direttivo Nazionale; assume, previa consultazione dei Delegati Regionali, quando possibile, ogni decisione si renda necessaria. 14.7 Il Rappresentante Regionale è membro eletto del Comitato Direttivo Regionale della S.I.R.M. 14.8 Il Collegio dei Liberi Professionisti, in accordo con il Consiglio Direttivo della S.I.R.M., può utilizzare, per dare informativa agli iscritti, gli organi di informazione della S.I.R.M

 

Art. 15 - Organizzazione e Svolgimento del Congresso Nazionale 15.1 Il Congresso Nazionale (CN) della S.I.R.M. ha frequenza biennale e può essere organizzato congiuntamente ad altri congressi nazionali dell'Area Radiologica. L'Assemblea dei Soci approva: - la designazione della sede, su delibera motivata del Consiglio Direttivo, in una città che abbia strutture idonee ad ospitare con la massima efficacia organizzativa il CN e la sua mostra tecnica; - la nomina del Presidente, su delibera motivata del Consiglio Direttivo

15.2 L'organizzazione tecnica del CN è affidata ad un Comitato tecnico composto da: a) Presidente della S.I.R.M. cui compete il ruolo di coordinatore del suddetto comitato b) Presidente del Congresso Nazionale c) Presidente del precedente CN d) Presidente del successivo CN e) Segretario Generale nominato dal Presidente del Congresso f) Segretario Amministrativo della S.I.R.M. g) Un Consigliere eletto della S.I.R.M. od un socio SIRM nominato dal CD h) Il legale rappresentante della società commerciale controllata S.I.R.M srl, che attiva praticamente le decisioni e le scelte tecniche proposte dal Comitato e può avere, se necessario, rapporti con una segreteria logistico -organizzativa approvata dal CD S.I.R.M. operante presso la sede del CN, e/o la sede sociale della S.I.R.M. e/o presso altra sede idonea. Qualora dovessero essere discussi argomenti o prese decisioni ove sia utile un confronto con i rappresentanti dell'industria operante nell'Area Radiologica, è facoltà del Comitato consultare detti rappresentanti in accordo con il Presidente della S.I.R.M., il Presidente del CN ed il legale rappresentante della S.I.R.M. srl. 15.3 Il Comitato Scientifico (CS) di SIRM provider ECM, valutate le proposte del Presidente e del Comitato Scientifico del CN, propone i percorsi congressuali più appropriati da utilizzare ai fini dell'accreditamento ECM nazionale, che vengono infine approvati dal CD SIRM. 15.4 SIRM srl, sentito il Comitato Tecnico, seguendo le deliberazioni del CD S.I.R.M., su proposta del Presidente e del Presidente del CN, adotta tutte le scelte atte a rendere ottimale lo svolgimento del CN e a garantire il reperimento delle risorse necessarie al regolare svolgimento delle attività Societarie. In particolare provvede a: 1) scegliere la sede congressuale, nella città approvata dall'Assemblea per lo svolgimento del CN, che sia adatta ad ospitare il programma scientifico messo a punto dal Presidente del CN e dal Comitato Scientifico da questo nominato, e la mostra tecnica; 2) identificare, se necessario, una o più Società specializzate allo scopo di affidare ad esse uno o più servizi nell'ambito delle attività di organizzazione logistica del CN, con le quali definirà specifici rapporti contrattuali attraverso una valutazione di più offerte; 3) stendere un capitolato ed un preventivo bilancio economico in tempi che consentano di realizzare: a. un ottimale svolgimento del Congresso Nazionale; b) la massima affluenza dei Soci; c) un utile di bilancio integrato dalle quote Societarie, che permetta di far fronte a tutte le necessità economiche derivanti dalle esigenze Societarie, culturali, scientifiche, didattiche e professionali; 4) adottare tutte le iniziative e realizzare tutte le deliberazioni del CD della S.I.R.M. che consentano di pervenire ad un incremento del prestigio Societario. Il Presidente ed il Segretario Generale del Congresso, in accordo con SIRM srl, sentito il Comitato Tecnico del CN, sono tenuti a presentare al Consiglio Direttivo della S.I.R.M. il bilancio consuntivo, approvato dal Segretario Amministrativo della S.I.R.M., entro il 31.12 dell'anno congressuale. Tutta l'attività economica ed amministrativa dovrà essere affidata dal CD alla S.I.R.M. srl. 15.5 Le scelte del Presidente del CN riguardanti l'organizzazione e la gestione congressuale devono avere il parere favorevole del CD della S.I.R.M. Le scelte del Presidente del Comitato Scientifico riguardanti il programma scientifico devono avere il parere favorevole del CD della S.I.R.M. In particolare, per quanto attiene le modalità di selezione dei temi del congresso, le modalità di svolgimento del programma scientifico, la cronologia del coinvolgimento dei relatori e moderatori e il coinvolgimento di tutti i soci per la partecipazione all'evento, si dovrà fare riferimento al Manuale Operativo SIRM contenente le linee guida dell'organizzazione scientifica del CN. In occasione del CN possono essere insigniti della onorificenza “MEDAGLIA D'ORO DEL CONGRESSO (sede) SIRM” tre (3) radiologi soci SIRM che durante la propria attività si siano particolarmente distinti per il loro impegno in ambito professionale e/o formativo e/o scientifico e/o divulgativo e/o istituzionale e/o politico radiologico, designati uno dal Presidente SIRM, uno dal Presidente del Congresso Nazionale ed uno dal Presidente del Comitato Scientifico. La proposta di assegnazione è prerogativa del Presidente della SIRM e/o del Presidente del Congresso Nazionale e/o del Presidente del Comitato Scientifico del CN e deve essere approvata dal CD SIRM. La cerimonia di assegnazione della Medaglia d'oro del Congresso ha luogo durante l'Assemblea Generale della SIRM. Durante il CN possono essere allestiti specifici riconoscimenti di merito e/o premi da parte del Comitato Organizzatore del CN da assegnare in proprio od attraverso i Comitati Direttivi delle Sezioni di Studio SIRM.

15.6 Hanno diritto di iscriversi gratuitamente al Congresso Nazionale tutti i Soci ed i Membri S.I.R.M., che abbiano versato la quota di iscrizione alla S.I.R.M. per l'anno congressuale e per quello precedente, ed i nuovi Soci in regola con l'iscrizione per l'anno congressuale. I soci che non risultino in regola con la biennalità di iscrizione alla SIRM sopra citata, sono tenuti a versare, al momento dell'iscrizione al CN, una quota pari a quella dell'anno solare di non iscrizione. I Soci iscritti partecipano ai lavori scientifici, possono presentare loro contributi e prendere parte alle discussioni scientifiche e societarie. Il Comitato ECM della S.I.R.M. Provider può prevedere, durante il CN, percorsi formativi selezionati a numero chiuso (con punteggio ECM specifico), che richiedano una pre-iscrizione con importo economico da definire in accordo con il Comitato Scientifico del CN. Possono essere invitati ed iscritti Cultori della materia italiani o stranieri non Soci della S.I.R.M. 15.7 Il Presidente del CN, previa approvazione del CD S.I.R.M. ha la facoltà di nominare: 3 Vice-Presidenti, 1 Presidente Onorario, tutti i comitati che ritenga necessari per la migliore riuscita del CN fra cui, in particolare: - Comitato Area Radiologica - Comitato Organizzatore Locale Comitato d'Onore - Comitato Scientifico: il Comitato Scientifico è costituito da un congruo numero di componenti e deve comprendere in ogni caso: a) Presidenti delle Sezioni di Studio. A tale riguardo, il CD individuerà 8 componenti scelti tra i Presidenti delle Sezioni che presentino maggiori affinità con i temi del Congresso. b) Un delegato del Presidente del successivo CN c) Il Presidente del CS del precedente CN d) Il Presidente del precedente CN SIRM e) Il Responsabile delle Attività Editoriali SIRM 15.8 Il Consiglio di Presidenza è costituito da: - Presidente del CN - Vice-Presidenti - Presidente della SIRM - Presidente del Comitato Scientifico - Presidente del Comitato Organizzatore Locale - Più i Presidenti di eventuali altri comitati istituiti. 15.9 Il Presidente del CN, insieme al Presidente del CS, attiva un canale informativo presso i Soci e le Sezioni di Studio della S.I.R.M. concernente i contenuti scientifici del CN ed e le relative articolazioni. La scelta dei relatori, dei conferenzieri, dei partecipanti alle tavole rotonde ed ai simposi è affidata al Presidente del Comitato Scientifico, di concerto con il Presidente del CN, sentito il Presidente della S.I.R.M., utilizzando il criterio della competenza comprovata sull'argomento, e garantendo la più ampia partecipazione di esponenti di tutti i Gruppi Regionali. Tutti i relatori e moderatori radiologi devono obbligatoriamente essere in regola con l'iscrizione alla SIRM, pena l'esclusione dal programma scientifico del CN. 15.10 I Soci ed i relatori ad invito che presentano contributi scientifici sono tenuti al rispetto delle istruzioni che la Presidenza del CN, previo accordo con il CD della S.I.R.M., comunicherà sul programma preliminare. La Presidenza del CN è tenuta a realizzare e distribuire ai partecipanti gli atti del CN secondo le modalità ritenute più consone agli strumenti di divulgazione comunemente utilizzati, provvedendo altresì, se possibile, alla loro distribuzione ai Soci che non partecipano al CN. 15.11 Il Presidente del CN è tenuto ad informare dettagliatamente i Soci sull'andamento organizzativo del Congresso stesso tramite gli strumenti Societari di divulgazione. 15.12 Il Presidente del CN provvede a dare ospitalità all'Assemblea Generale S.I.R.M., predisponendo quanto necessario per lo svolgimento delle votazioni. Il Presidente provvede altresì, se richiesto, a dare ospitalità ad eventuali altre Assemblee richieste dal CD SIRM. 15.13 Il Presidente del CN propone a SIRM srl ed al Comitato Tecnico, che dovrà approvare la scelta, locali e accessori idonei alla realizzazione della Mostra Tecnica. L'accettazione finale è affidata al Presidente SIRM, eventualmente coadiuvato da apposita Commissione.

15.14 La S.I.R.M. e la S.I.R.M. s.r.l. condividono la responsabilità amministrativa nei limiti di quanto stabilito in fase di valutazione di bilancio preventivo debitamente approvato. 15.15 Qualora nell'anno in cui cade il CN fosse previsto lo svolgimento in Italia di un Congresso Internazionale di Radiologia organizzato dalla S.I.R.M., il primo potrà essere abbinato su delibera del CD S.I.R.M. o fuso al secondo, fatti salvi gli adempimenti statutari.

 

16 - Premi e Borse di Studio S.I.R.M. La S.I.R.M. può bandire Premi e Borse di Studio per importi derivati da: - rendite di Fondi costituiti dalla stessa S.I.R.M. o costituiti da Enti, Associazioni o Persone, e dati in amministrazione alla S.I.R.M. - delibere espresse, di volta in volta, dal Consiglio Direttivo della S.I.R.M., con prelievo dalla riserva patrimoniale. La gestione amministrativa dei Fondi è assunta dalla S.I.R.M., che curerà altresì la pubblicazione dei Bandi, l'assegnazione e la consegna dei premi relativi. Nel caso in cui i Premi o le Borse siano state promosse ed i relativi Fondi costituiti da una Sezione di Studio o da un Gruppo Regionale della S.I.R.M., questi ultimi ne cureranno tutta la questione informativa ed assegnataria, salvo quella amministrativa che rimane compito della S.I.R.M. per i gruppi regionali e concordata con le sezioni di studio I requisiti e le modalità per la partecipazione ai Premi ed alle Borse verranno stabiliti dal promotore degli stessi, con apposito specifico regolamento che disciplini. la nomina dei Commissari Giudicanti. Le somme erogate saranno soggette alle trattenute fiscali di Legge, previste dalla normativa fiscale vigente al momento dell'erogazione dei premi. Nel caso i Bandi vadano deserti, le somme non assegnate verranno capitalizzate nei fondi relativi o nel fondo patrimoniale della S.I.R.M. o della sezione stessa.

 

Art. 17 - Bilancio della S.I.R.M. Tutti gli Organi della S.I.R.M. rispondono amministrativamente al Consiglio Direttivo della S.I.R.M. I Gruppi Regionali godono di autonomia patrimoniale. Le Sezioni di Studio godono di autonomia patrimoniale e fiscale. Voci di spesa non previste a bilancio e superiori a 30.000,00 Euro vanno deliberate dal Consiglio Direttivo. Voci inferiori di spesa possono essere decise direttamente dal Presidente, ma vanno ratificate nella prima riunione utile del Consiglio Direttivo. Il limite massimo annuo di tali voci è fissato in 50.000,00 Euro. Per gravi ed improvvisi motivi possono essere autorizzate dal Presidente spese superiori che verranno comunque ratificate al primo Consiglio Direttivo utile. Eventuale assunzione del personale per lo svolgimento dei compiti associativi va deliberata dal Consiglio Direttivo su proposta del Presidente dopo valutazione dei candidati. Alla fine di ciascun anno solare il Segretario Amministrativo sottopone all'approvazione del Consiglio Direttivo il bilancio di previsione a valere per l'anno solare successivo, mentre entro il 30 aprile sottopone all'approvazione del Consiglio Direttivo il bilancio consuntivo dell'anno precedente. Gli Organi della S.I.R.M. dispongono autonomamente dei fondi loro assegnati dall'Associazione per gli scopi statutari e sotto propria responsabilità. L'Associazione non è responsabile di impegni economici presi dagli Organi della S.I.R.M. al di là dei fondi assegnati, a meno che esigenze eccezionali od impreviste inducano il Presidente, sentito il Consiglio Direttivo, nel corso dell'anno finanziario, ad autorizzare erogazioni straordinarie.

 

Art. 18 Protocolli di intesa con Istituzioni Indipendenti e Organi Consultivi Ai sensi dell'art. 14 dello Statuto la SIRM stipula protocolli di intesa con Istituzioni Indipendenti e Organi Consultivi. I protocolli di intesa sono approvati dal CD a maggioranza.

 

Art. 19 - Consulta Nazionale dei Giovani Radiologi E' istituita la Consulta Nazionale dei Giovani Radiologi della SIRM che ha lo scopo di stimolare la partecipazione alla vita societaria dei soci juniores.

La Consulta Nazionale è formata da un rappresentante juniores per ogni gruppo regionale che dovrà essere eletto durante il rinnovo delle cariche del gruppo regionale di appartenenza. Il mandato del rappresentante ha durata biennale. L'eletto fa parte del comitato direttivo del gruppo regionale senza diritto di voto. La candidatura deve essere presentata 1 mese prima delle votazioni con lettera o e-mail al Presidente del G.R. in scadenza ed alla Segreteria S.I.R.M. Il candidato regionale viene votato solo dai soci juniores del gruppo regionale con scheda separata. Non è ammessa la contemporanea candidatura a consigliere del gruppo regionale ed a rappresentante regionale della consulta. La Consulta è coordinata da un consigliere eletto nel CD della SIRM, su designazione del Presidente della SIRM, Deve riunirsi almeno 1 volta all'anno e trasmette il verbale della riunione al Consiglio Direttivo. La Consulta Nazionale, in accordo con il Consiglio Direttivo della S.I.R.M., può utilizzare, per dare informativa agli iscritti, gli organi di informazione della S.I.R.M.

 

Art. 20 - Incompatibilità Il Presidente della S.I.R.M. ed il Presidente eletto sono incompatibili con ogni altra carica od incarico societario. I presidenti di altre società sono incompatibili con la Presidenza della S.I.R.M. I componenti del Consiglio Direttivo, eletti e nominati, sono incompatibili con le cariche di presidente di gruppi regionali e sezioni di studio. Non è possibile cumulare più di una carica elettiva nell'ambito dei gruppi regionali e delle sezioni di studio I Probiviri ed i Revisori dei conti sono incompatibili con tutte le cariche societarie. Il Presidente e/o i consiglieri eletti nei Gruppi Regionali o nelle Sezioni di Studio non possono candidarsi a ricoprire nuove cariche societarie se il loro inizio non coincide con il termine del mandato in corso, anche in caso di dimissioni. Deroghe possono essere autorizzate dal CD specificando le motivazioni.

 

Art. 21 - Assemblea ordinaria e straordinaria dei Soci Le assemblee ordinarie e straordinarie sono valide qualunque sia il numero dei soci presenti. Nelle assemblee ordinarie e straordinarie non è ammesso il voto per delega. Il verbale delle assemblee viene pubblicato sul sito WEB entro 45 giorni. In caso di rettifiche pervenute da parte dei Soci che hanno preso la parola, entro e non oltre 40 giorni, il CD ne ratifica la eventuale correzione.

 

Art. 22 – Attività di Ricerca 22.1. Libertà della ricerca. L'attività di ricerca scientifica dei soci S.I.R.M. è libera. Ciascun socio può promuovere o partecipare a progetti di ricerca in ambito radiologico ed extraradiologico, spontanei o sponsorizzati, nel rispetto della deontologia della professione medica e delle norme vigenti. 22.2. Ruolo delle Sezioni di Studio. La S.I.R.M. promuove l'attività di ricerca in ambito radiologico e di imaging molecolare in primo luogo attraverso la regolare attività delle Sezioni di Studio e, quando istituiti, dei Gruppi di Studio. Tale attività si raccorda col CD mediante le figure del Delegato per la Ricerca, scelto tra i consiglieri eletti, e del Coordinatore delle Sezioni di Studio. 22.3. Finanziamento della ricerca SIRM. La S.I.R.M. promuove l'attività di ricerca in ambito radiologico e di imaging molecolare anche mediante programmi specifici che sono sostenuti mediante risorse finanziarie dedicate. Per tale attività sono individuati quattro canali di finanziamento su base annuale: - contributi liberali dei soci (ogni anno, al momento dell'iscrizione, ciascuno socio potrà decidere di non versare alcun contributo alla ricerca S.I.R.M. o di versare un contributo alla ricerca S.I.R.M. a partire da 10 euro; tale elargizione liberale sarà fiscalmente detraibile in base alle norme vigenti); - contributi delle aziende alla ricerca S.I.R.M. (elargizioni liberali fiscalmente detraibili in base alle norme vigenti); - fondi propri S.I.R.M. destinati dal CD, su proposta del Presidente, al finanziamento dell'attività di ricerca. - fondi derivanti dalla destinazione del 5 per mille o similari. - altre fonti di finanziamento.

 

22.4 Responsabili della ricerca delle Sezioni di Studio. Ogni due anni, dopo l'elezione del Presidente di Sezione (nuova nomina o conferma), il Presidente può nominare il Responsabile della Ricerca della Sezione. Il responsabile, che deve essere iscritto alle Sezione, non necessariamente membro del Direttivo della Sezione, si raccorderà con il Delegato alla Ricerca del CD SIRM. 22.5 Finanziamento della ricerca. La SIRM può finanziare la ricerca emettendo con frequenza biennale un bando per il finanziamento di progetti in ambito radiologico e di imaging molecolare. Il finanziamento erogato sarà costituito dai fondi raccolti con le modalità esposte all'art. 3 nell'anno del bando e nell'anno successivo. I progetti di ricerca possono essere proposti dalle Sezioni e Gruppi di Studio (con progetti approvati dai CD delle Sezioni), da gruppi di soci o da singoli soci, secondo le modalità e la normativa prevista dal bando. La SIRM può utilizzare i fondi per la ricerca anche finanziando borse di studio per radiologi junior per soggiorni presso Università, IRCCS e Ospedali, per la realizzazione di progetti ritenuti strategici dal Consiglio Direttivo. 22.6. Comitato Scientifico per la Ricerca S.I.R.M. L'attribuzione dei finanziamenti è determinata dal Comitato Scientifico per la Ricerca S.I.R.M. Tale comitato è composto da: - Presidente della S.I.R.M. (che presiede il comitato stesso); - membro del CD Delegato alla Ricerca (che può presiedere il Comitato su specifica delega del Presidente); - un altro membro del CD L'attribuzione dei finanziamenti va poi approvata dal Consiglio Direttivo.

 

Art. 23 – Educazione Continua in Medicina E' istituita presso la sede S.I.R.M. una struttura amministrativa, tecnica e organizzativa per l'Educazione Continua in Medicina. La SIRM è provider standard ECM al n. 16 presso l'Age.Na.S. a far data dal 19.12.2013, ai sensi della deliberazione della Commissione Nazionale per la Formazione Continua in Medicina. Nella propria attività di provider la SIRM è tenuta al rispetto assoluto delle normative emanate dall'AGENaS e dalla Commissione Nazionale di Formazione Continua. Pertanto, la SIRM si è dotata di tutte le strutture necessarie ad ottemperare in maniera adeguata a quanto richiesto dal suddetto regolamento ed altrettanto farà per eventuali successive delibere e disposizioni dell'AGENaS, della Commissione Nazionale di Formazione Continua e da tutti gli altri eventuali organi competenti in materia. Il CD sulla base delle normative vigenti è tenuto a predisporre il piano formativo annuale ed a comunicarlo al Ministero inderogabilmente nei termini previsti dal Regolamento ECM. E' istituita una Commissione ECM-Patrocinio, con mandato biennale, con finalità programmatiche annuali e di analisi delle necessità formative della diagnostica per immagini e radiologia interventistica, che è anche delegata a valutare la rispondenza di tutte le manifestazioni ai fini previsti dalle norme vigenti e del regolamento al fine della concessione del Patrocinio da parte del Presidente. Tale Commissione si occuperà di coordinare il lavoro della struttura relativa all' ECM appositamente costituito in SIRM. La SIRM è Provider ECM delle manifestazioni istituzionali inserite nel piano formativo; eventuali deroghe possono essere concesse dal Presidente e dal CD su proposta della Commissione ECM Patrocinio. La SIRM si avvale di un Responsabile Scientifico dell'evento, a cui in ogni caso è delegata la responsabilità esecutiva dell'evento stesso ai fini del rispetto della normativa ECM.

 

Art. 24 - Richiesta e Concessione del Patrocinio S.I.R.M. 24.1 Il patrocinio viene attribuito dal Presidente della SIRM o da un suo delegato, sulla base della documentazione presentata nella richiesta, dopo l'approvazione della Commissione ECM. Il logo SIRM può essere adoperato, previa autorizzazione formale del Presidente e/o di un suo delegato, con le seguenti modalità: a) Logo SIRM semplice, su depliants, cartelline, testi, supporti informatici e pubblicazioni a carattere scientifico; b) Logo SIRM con specifica sottostante “Patrocinio”, per le manifestazioni scientifiche o le attività scientifiche per le quali viene richiesto e concesso il patrocinio; c) Logo SIRM con specifica sottostante “Provider ECM “, per le manifestazioni scientifiche nelle quali la SIRM ricopre il ruolo di provider.

Le articolazioni societarie (Sezioni di Studio e Gruppi Regionali) non possono concedere il patrocinio. La SIRM ha predisposto apposita modulistica per la richiesta di Patrocinio tanto per i Soci che per i non Soci. La modulistica va trasmessa entro 90 gg. dalla data della manifestazione. La SIRM può concedere il Patrocinio e l'utilizzo del logo anche a manifestazioni organizzate da organismi internazionali nel territorio nazionale e non. La richiesta di patrocinio e di utilizzo del logo SIRM va formulata e trasmessa alla Segreteria con l'apposita modulistica. Non sarà concesso il Patrocinio SIRM ad eventi che si svolgono contemporaneamente nella stessa Regione salvo deroga del Presidente della SIRM. Il patrocinio SIRM verrà concesso in relazione alla data di richiesta. 24.2 La richiesta di utilizzo del Logo SIRM semplice su testi, pubblicazioni a carattere scientifico, cartelline, depliants, supporti informatici, deve essere indirizzata alla Presidenza SIRM, allegando il materiale tutto, ivi compresi gli Autori nel caso di pubblicazioni scientifiche. Il CD della SIRM è tenuto a valutare gli aspetti economici della concessione del logo per ogni singola iniziativa che abbia obiettivi di commercializzazione. La Presidenza, individuati e sentiti gli organismi istituzionali di competenza, entro 60 gg. comunicherà al richiedente l'autorizzazione o meno all'utilizzo del logo e l'eventuale costo, se del caso. La richiesta di patrocinio per iniziative scientifiche e di aggiornamento, formulata da uno o più Soci S.I.R.M., va inoltrata per posta elettronica con la apposita modulistica alla Segreteria S.I.R.M. e da questa trasmessa al Presidente del Gruppo Regionale di afferenza, al Presidente della Sezione di studio competente, al Coordinatore della Commissione ECM Patrocinio, corredata dal programma preliminare con indicazione dei contenuti, dei relatori, degli obiettivi formativi e dei destinatari della manifestazione, almeno 90 giorni prima dell'evento. Il Presidente del Gruppo Regionale ed il Presidente della Sezione di Studio competente sono tenuti a trasmettere il parere entro 15 giorni dal ricevimento della richiesta. Il mancato inoltro di tale parere, attraverso la Segreteria, al Presidente S.I.R.M. ha significato di parere favorevole. Il patrocinio può essere concesso anche per manifestazioni per professionisti sanitari non medici: il percorso formativo deve essere differenziato da quello per professionisti sanitari medici nel caso di manifestazioni sincrone. La concessione del patrocinio è comunque subordinata alla verifica del contenuto formativo della manifestazione che deve essere in sintonia con il profilo professionale dei destinatari. 24.3 La Commissione ECM Patrocinio, sentito il parere dei Presidenti delle Sezioni di Studio e dei Gruppi Regionali competenti, comunica la propria valutazione al Presidente per il provvedimento definitivo, che sarà poi comunicato al richiedente dalla Segreteria SIRM entro 30 giorni dalla data della richiesta. 24.4 Le attività istituzionali dei Gruppi Regionali, delle Sezioni di Studio e dei Gruppi di Studio della S.I.R.M. (Raduno Annuale e Convegno Annuale) sono patrocinate. Le suddette attività istituzionali devono essere comunque inserite nel Piano formativo annuale per l'ECM e pertanto data, località e modalità di svolgimento debbono essere formalmente comunicate al Presidente della S.I.R.M., nonché alla Commissione ECM Patrocinio, ai Coordinatori dei Gruppi Regionali e delle Sezioni di Studio nei termini previsti per la predisposizione del Piano Formativo. La mancata comunicazione sarà considerata inadempienza alle proprie funzioni istituzionali ai sensi dell'art. 7 punto c del Regolamento. In accordo coi Coordinatori e con il Coordinatore della Commissione ECM, devono poi essere confermate tassativamente entro il 30/9 dell'anno precedente per l'elaborazione del piano formativo. 24.5 La richiesta di Patrocinio da parte di Associazioni Scientifiche o Società Mediche non afferenti alla S.I.R.M. e/o da altri enti pubblici o privati, va inoltrata, alla Segreteria S.I.R.M. corredata dal programma preliminare con indicazione dei contenuti, dei relatori, degli obiettivi formativi e dei destinatari della manifestazione, almeno 90 giorni prima dell'evento. Nella scheda di richiesta del patrocinio sono indicati i criteri preferenziali ai fini della valutazione positiva. La richiesta viene trasmessa dalla segreteria S.I.R.M. al Presidente S.I.R.M. al coordinatore ECM, al Gruppo Regionale interessato dall'evento ed al Presidente della Sezione di Studio di riferimento. Il Presidente, acquisiti i pareri di cui sopra, attraverso la Segreteria SIRM, comunica la decisione. 24.6 Qualsiasi deroga a tale procedura deve essere approvata preventivamente dal Presidente e/o da suo delegato, su formale richiesta del coordinatore ECM-S.I.R.M. ed eventualmente sentiti i coordinatori delle Sezioni di Studio e dei Gruppi Regionali.

24.7 Le richieste di accreditamento ECM che vedono coinvolta la S.I.R.M. nella funzione di provider devono necessariamente essere subordinate alla richiesta e concessione del patrocinio. 24.8 L'utilizzo del logo SIRM in tutte le sue forme necessita di preventiva formale autorizzazione da parte del Presidente, sentito il parere della Commissione ECM Patrocinio. L'utilizzo non autorizzato del Patrocinio e/o del Logo S.I.R.M. è motivo di deferimento ai Probiviri per le sanzioni disciplinari previste. I probiviri ed il CD della SIRM valuteranno anche la possibilità di azione legale per eventuale risarcimento.

 

Art. 25 - Modifiche al Regolamento Il presente regolamento può essere modificato dall'Assemblea Ordinaria, su proposta del Consiglio Direttivo. Tali proposte di modifica devono essere approvate nel Consiglio Direttivo della S.I.R.M. da almeno i 2/3 dei componenti con diritto di voto. Le proposte di modifica del Regolamento sono rese note ai Soci mediante la pubblicazione sul sito dell'Associazione almeno 45 giorni prima della data dell'Assemblea. Ai Soci che ne facciano richiesta verrà resa disponibile tutta la documentazione relativa a tali proposte.